Afide del Tiglio e Cameraria dell'Ippocastano

Il Comune  interviene sulle alberature comunali per preservarle dall'attacco di parassiti che possono provocare danni alla pianta oltre che creare problematiche in ambito urbano.

 
Image

L’intervento eseguito sui tigli serve per prevenire la formazione dell’Afide; si tratta di un piccolo insetto che forma numerose colonie sulle foglie e produce una grande quantità di melata che imbratta vegetazione e gocciola al suolo .
Oltre che per l’afide, l’intervento serve a prevenire anche la formazione di altri parassiti del tiglio come l’Eriofide ed il Ragnetto giallo.

 

 
Image
Zoom
Danni causati alla foglia dall'insetto Cameraria

L’intervento sugli ippocastani , invece, serve per prevenire l’infestazione da Cameraria ohridella. Si tratta di un lepidottero chiamato anche “Minatore fogliare dell’ippocastano”; le larve infatti scavano all'interno delle foglie delle vistose gallerie (mine) lunghe fino a 4 centimetri. In presenza di forti infestazioni di C. ohridella si possono trovare diverse decine di mine per l’intera foglia palmata; in queste condizioni l’albero può arrivare alla completa defogliazione già nel mese di agosto e, in taluni casi, provocare una seconda fioritura a fine estate-inizio autunno. Queste forti infestazioni portano a una notevole riduzione dell’attività fotosintetica con conseguente deperimento della pianta.


 

 

PREVENIRE L'INFESTAZIONE: LA ENDOTERAPIA

Image PREVENIRE L'INFESTAZIONE: LA ENDOTERAPIA

L'endoterapia consiste in iniezioni sul tronco dell'albero di una soluzione insetticida eco-compatibile, che viene poi trasferita all’apparato fogliare dove risiede la malattia, senza alterare in alcun modo il normale ciclo biologico della pianta. Questo tipo di intervento può essere applicato su tutte le latifoglie contro le varie malattie provocate da insetti. I vantaggi sono molteplici:

• non c’è dispersione dell’insetticida nell’ambiente
• riduzione delle dosi applicate
• protezione totale della pianta
• lunga durata (nel caso delle latifoglie almeno una stagione vegetativa)
• indipendenza dalle condizioni climatiche ed ambientale.