Seppellimento animali da compagnia

Con note del 17 Gennaio 2014 e 12 Maggio 2014 la Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione Veneto ha ritenuto opportuno specificare quali sono le misure minime da rispettare nel territorio della Regione Veneto per lo smaltimento delle carcasse degli animali da compagnia ai sensi del Regolamento CE 1069/2009 “Norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano”.

Gli animali da compagnia, come tutti gli animali morti che non sono né animali d’allevamento né animali selvatici, sono classificati dal Regolamento CE 1069/2009 come materiali di categoria 1 e pertanto devono essere smaltiti ai sensi dell’art. 12 avvalendosi di una DITTA AUTORIZZATA che invierà le spoglie ad un inceneritore con successivo sotterramento delle ceneri in una discarica autorizzata.

In deroga all'Art. 12 del Reg. CE 1069/2009 gli animali da compagnia di proprietà di privati (quindi animali esclusi dai circuiti commerciali) possono essere seppelliti in terreni privati o in aree autorizzate allo scopo (cimiteri per animali).
La sepoltura è ammessa a condizione che:
1. sia rilasciata autorizzazione al sotterramento da parte del Sindaco previa richiesta da presentare come da modello predisposto;
2. sia allegata alla richiesta la seguente documentazione:

  • Certificato veterinario attestante le cause della morte e l’assenza di patologie che ne impediscano categoricamente l’interramento;
  • Copia della denuncia di decesso dell’animale presentata agli Uffici competenti (Servizio Veterinari dell’ULSS 3 - Ufficio anagrafe canina);
  • Copia di documento di riconoscimento del richiedente.

Se la spoglia animale viene sotterrata in un contenitore (cassa, sacco etc.) questo deve essere in materiale biodegradabile al fine di favorirne la decomposizione.
 

Scarica qui il MODULO DI RICHIESTA AUTORIZZAZIONE AL SEPPELLIMENTO