Accumulatori Fotovoltaici

ACCUMULATORI DI ENERGIA ELETTRICA, UN ALTRO PASSO VERSO L’AUTONOMIA ENERGETICA

Eliminare le ormai sempre più costose bollette elettriche? Da oggi è possibile, grazie alla maturità tecnica e commerciale raggiunta dai sistemi di accumulo dell’energia. Con questa tecnologia gli utenti possono essere completamente autosufficienti e indipendenti dalla rete, cosa che prima non era possibile in quanto il fotovoltaico, a causa della discontinuità di produzione, non permetteva di sfruttare la sera l’energia prodotta durante il giorno.
La soluzione è quella di accumulare l’energia prodotta (che altrimenti verrebbe ceduta in rete) per poi sfruttarla in un secondo momento in caso di necessità.
Il collegamento alla rete elettrica rimane, con la sola funzione di serbatoio di scorta nel caso in cui l’energia prodotta o quella accumulata non sia sufficiente ai fabbisogni delle utenze.

Ma cos’è esattamente un accumulatore? Ha le sembianze di un armadio di metallo e al suo interno contiene delle batterie in grado di immagazzinare l’energia prodotta in eccedenza dall’impianto, ciò che non viene consumato di giorno rimane a disposizione per un utilizzo serale.

Nell’immagine sottostante si può riconoscere in blu la ripartizione tipo dei consumi di un’abitazione, in arancione l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico eventualmente installato sulla sua copertura. Nella stessa immagine è evidenziata tutta l’energia prodotta dall’impianto in eccedenza rispetto ai consumi dell’utente: detta energia è proprio quella che viene ceduta alla rete.
 

 
Image
 

I vantaggi derivanti dall’utilizzo di un accumulatore energetico sono molteplici:
-usufruendo di un accumulatore un impianto fotovoltaico sarà del tutto simile ad uno ad isola (disconnesso alla rete), senza però esporsi a possibili blackout di rete;
-possibilità di scegliere la dipendenza con il gestore della linea: per 1/3, per 2/3 o completa indipendenza, essendo comunque connessi alla rete per possibili picchi di consumo.
-sicurezza di continuità del servizio elettrico in quanto vi è un pacco di batterie che permette l’alimentazione continua di elettrodomestici o sistemi di sicurezza;
-maggiore sicurezza per gli elettrodomestici protetti da un sistema di stabilizzazione di tensione che elimina le sovratensioni di rete o le cariche elettrostatiche provenienti da fulmini in caso di temporale.
È QualEnergia in uno studio fatto per l’Energy & Strategy group del Politecnico di Milano a fornire qualche dato interessante: nell’analisi della tecnologia e della convenienza degli accumulatori è emerso che è proprio l’uso fatto da parte degli utenti finali ad avere maggior prospettiva di crescita, favorito dal prezzo delle batterie (anche grazie allo sviluppo delle auto elettriche) destinato a scendere progressivamente. Sebbene il costo sia ancora elevato, l’abbattimento previsto dovrebbe rendere ancor più conveniente l’acquisto consentendo tempi di rientro dell’investimento nell’ordine dei 2/3 anni.