Monitoraggio ozono

Livelli di ozono: misure in continuo stazioni ARPAV

MISURAZIONE DEI LIVELLI DI OZONO

Image MISURAZIONE DEI LIVELLI DI OZONO

CHE COS'E' L' OZONO

L´ozono è un componente gassoso dell´atmosfera, molto reattivo e aggressivo, che:

  • negli strati alti dell´atmosfera terrestre (stratosfera) è di origine naturale e aiuta a proteggere la vita sulla terra creando uno scudo protettivo che filtra i raggi ultravioletti del sole. L´assottigliamento dello strato d´ozono nella parte alta dell´atmosfera è definito comunemente "buco dell´ozono".
  • negli strati bassi dell´atmosfera terrestre (troposfera) è presente in conseguenza a situazioni d´inquinamento e provoca disturbi irritativi all´apparato respiratorio.

 

COME SI FORMA

L´ozono degli strati bassi dell'atmosfera si crea quando i gas inquinanti emessi dalle automobili, dalle industrie, dalle raffinerie, ecc., reagiscono in presenza della luce solare (smog fotochimico). Le più alte concentrazioni si rilevano infatti nei mesi più caldi e nelle ore di massimo irraggiamento solare (fra le ore 12 e 17). Nelle aree urbane o industriali (dove è forte la presenza di inquinanti) l´ozono si forma con grande rapidità, ma può essere trasportato da brezze anche in campagna e in aree verdi. L´inquinamento da ozono interessa intere regioni o nazioni e sono poco efficaci i provvedimenti locali o temporanei di limitazione del traffico e delle emissioni industriali.

 

QUALI I CONSIGLI PER LA SALVAGUARDIA DELLA SALUTE

  • nelle ore più calde della giornata evitare di rimanere all'aperto e non intraprendere attività sportive o faticose per il fisico
  • i soggetti più sensibili (anziani, bambini, donne in gravidanza, persone affette da disturbi respiratori) devono evitare di uscire all'aperto nella fascia oraria dalle 12.00 alle 18.00
  • in caso di difficoltà a respirare, irritazione della bocca, un senso di pressione sul petto o tosse, rivolgersi subito al Medico di famiglia per un consulto

In ogni caso i rischi dipendono dalla concentrazione di ozono e dalla durata dell'esposizione. In caso di sforzi fisici, l'azione irritante dell'ozono per gli occhi e per le prime vie respiratorie risulta più intensa. Occorre inoltre precisare che gli effetti sono variabili da persona a persona e gli eventuali disturbi sanitari non hanno carattere cumulabile ma tendono a cessare con l'esaurirsi del fenomeno di concentrazione acuta di ozono.

 

VISITA IL SITO di ARPAV per i dati in diretta della concentrazione di ozono rilevati dalle stazioni di monitoraggio della Provincia di Venezia e per la PREVISIONE OZONO ovvero la concentrazione massima prevista di ozono per il giorno in corso e per quello successivo