CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO - CFD

Image
 

Il Sistema Nazionale dei Centri Funzionali, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile, dalle Regioni e dalle Province Autonome, si propone di realizzare una rete di centri operativi che attraverso attività di previsione, monitoraggio e sorveglianza degli eventi e dei conseguenti effetti relativi sul territorio, sia di supporto alle decisioni delle autorità preposte all’allertamento delle diverse componenti del Servizio Nazionale di Protezione Civile.
Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto è attivo dal 02/04/2009.
 

 

Suddivisione del territorio regionale in zone di allerta per rischio Idrogeologico ed Idraulico ai sensi della DGR n.1373 del 28/07/2014 pubblicata sul BUR regionale n.81 del 19/08/2014
ZONA
DENOMINAZIONE
DESCRIZIONE
PROVINCE
Vene-A
Alto Piave
Bacino del Piave fino a Longarone e alta valle del Cordevole fino all'agordino
BL
Vene-H
Piave pedemontano
Bacino del Cordevole da Sedico e Piave fino a Susegana e parte montana collinare di Meschio e Monticano
BL, TV
Vene-B
Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
Bacino del Brenta fino a Bassano, Bacchiglione fino a Longare, Agno-Guà fino a Montebello e Alpone
BL, TV, VI, VR
Vene-C
Adige-Garda e monti Lessini
Adige fino a Zevio e Progni veronesi
VR
Vene-D
Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige
Bacini del Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Adige a valle di Albaredo
RO, VR
Vene-E
Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone
Brenta a valle di Cartigliano, Bacchiglione a valle di Montegalda e Guà-Fratta-Gorzone a valle di Montebello
PD, TV,VE, VI,VR
Vene-F
Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna
Piave a valle di Maserada, Sile e Bacino scolante in laguna
PD, TV, VE
Vene-G
Livenza, Lemene e Tagliamento
Bacini di Livenza, Lemene e Tagliamento
TV, VE



Torna all’ HOMEPAGE